martedì 7 ottobre 2014

Da papaveri ad anemoni

Vi ricordate dei miei papaveri di feltro della scorsa primavera?
Bene, cambiando i colori e usando lo stesso identico pattern (che trovate qui), ho realizzato questo mazzo di anemoni. Che ve ne pare? A me piacciono tantissimo devo dire, anche se per quanto riguarda il confezionamento dei bouquet sono una vera schiappa.
Do you remember the felt poppies I made last spring? Well, using that same pattern (here) but different colours, I've made a bouquet of anemones. What do you think? I must say I like them a lot, despite my awful wrapping skills.



Buona giornata
Have a lovely day

domenica 5 ottobre 2014

Conigliette vezzose

Forse non dovrei dirlo, però io ADORO questo baby name banner!
E come potrei non amarlo? ci sono ben DUE conigliette! 
Maybe I shouldn't say it, but I really ADORE this baby name banner!
It'd be hard not to do so: there are TWO cute little bunnies there!

Il nome della bimba, che può sembrare bizzarro, è in realtà abbastanza comune qui in Slovenia :-)
Manca may seem an odd baby girl name but is acutally quite common here in Slovenia :-)

Perline e fiorellini dai colori cangianti impreziosiscono ogni lettera
Pearly beads and flower-shaped sequins enhance each letter

E se di questo bel musetto ne facessi una spillina? Rimpicciolendo un po' il cartamodello... che ne dite? Quasi quasi ^_^
I'm thinking about turning this cute little face into a brooch
Well a tinier version of course... what'd you say? ^_^
❤ A presto
❤ Back soon 

lunedì 29 settembre 2014

Welcome Autumn

Finalmente è arrivato l'autunno, hurrà!
Che autunno è lì da voi? Qui finora il tempo è stato e continua ad essere veramente splendido, c'è il sole ma fa fresco abbastanza da dover mettere il cardigan durante il giorno e una giacchina la sera. ADORO questo clima e questa stagione!
E come festeggiarla se non con un bel tutorial? J
Autumn's finally come, hurrah!
Is it a nice autumn there? The weather here is splendid, sunny but chilly enough to wear a cardigan during the day and a jacket in the evening. I simply ADORE it!
Here's a new tutorial I've made to celebrate my fave season of the year
 J


È la prima volta che creo una ghirlanda con il feltro
e di certo non sarà l’ultima, anche perché la sua realizzazione è davvero semplice e veloce
beh, ricamo a parte ^_^
E poi è anche un buon modo per riutilizzare quegli scampoli di feltro messi da parte perché "non si sa mai, prima o poi mi potrebbero servire" (io ne ho una scatola piena!)
This is the first felt wreath I make
and it surely won't be the last, as it is such a quick&easy project to make
well, except for the embroidery ^_^
Plus it is a nice way to give new life to all those scraps of felt put aside "in case I'm going to need them" (I've a box full of scraps!)

Per realizzare una ghirlanda come questa, l'occorrente è:

feltro, nei colori dell'autunno. Per le foglie ho usato feltro giallo senape, verde oliva, rosso, marrone in diverse tonalità, arancione; per la base, ho usato feltro color biscotto (2x quadrati di feltro di almeno 15 x 15 cm); per il funghetto, ho usato feltro rosso, bianco e beige
filo semplice da cucito, nei colori biscotto, marrone, rosso, bianco e beige
filo mouliné / da ricamo, nei colori giallo senape, vinaccia e verde olivastro
perline bianche (2 mm)
filo crochet sottile rosso, per appendere la ghirlanda
imbottitura sintetica
forbici appuntite e affilate
ago e spilli
 macchina da cucire
 pinzette
 una striscia di carta forno
 matita, carta e stampante per stampare le sagome in fondo a questo post.

To make a felt autumn wreath you'll need:
 felt, in different colours. For the leaves I've used mustard, moss green, red, two shades of brown, and orange; for the wreath, I've used biscuit felt (at least 2x squares of 15 x 15 cm each); for the toadstool, I've used red, white and beige felt
 simple sewing thread, in biscuit, brown, red, white and beige colours
 embroidery thread / floss, in mustard, burgundy and light moss green
 white seed beads (2 mm)
 thin red crochet cotton thread, to hang the wreath
 polyester toy stuffing
 sharp scissors
 needle and pins
 sewing machine
 tweezers
 a stripe of baking paper
 pencil, paper and printer to print out the templates at the bottom of this post.

COME SI FA / INSTRUCTIONS

1. Stampa e ritaglia le sagome in fondo a questo tutorial. Fissa la sagoma di ghirlanda sul feltro biscotto con degli spilli e traccia il cerchio interno con una matita. Piega il feltro a metà e fai un piccolo taglio al centro del cerchio, quindi ritaglia il cerchio centrale lungo il tratto a matita. Una volta finito, gira la sagoma in modo che ogni eventuale traccia di matita resti sul retro e sia quindi invisibile a ghirlanda finita. 
1. Print and cut out the templates. Pin the wreath template on biscuit felt and outline the inner circle using a pencil. Fold the felt piece in half and make a small cut at the centre, then cut out the whole circle along the pencil trace. After that, turn the wreath piece so that the pencil trace is at the back.

2. Con una matita, ricalca la scritta Autumn sulla striscia di carta forno. Fissa la carta forno sul feltro e ricama usando filo mouliné color vinaccia, a punto spaccato Rimuovi, tagliandola, quanta più carta in eccesso attorno al ricamo - non strappare! Fai dei piccoli tagli alla carta rimasta attorno ai punti e usa delle pinzette per strappare MOLTO DELICATAMENTE tutta la carta rimasta. Ripeti il procedimento per ricamare le foglioline ai lati della scritta, a punto margherita. Togli la carta e ricama tre nodi francesi, con filo mouliné color senape.
2. Trace the Autumn writing on a piece of baking paper. Pin the baking paper on the wreath piece and embroider it with burgundy floss using split stitch. Cut off the as much paper as possible - don't tear it off! Make some cuts to the remaining paper without cutting the stitches and use tweezers to tear off the paper VERY GENTLY. Embroider the tiny leaves (using detached chain stitch) at the sides the same way. Tear off the paper and make three French knots using mustard floss.
3. Fissa la base ricamata su del feltro biscotto e ritaglia per ottenere il retro della ghirlanda. Cuci fronte e retro assieme con punto festone, iniziando dal cerchio interno. Lascia un’apertura di circa 2 cm e inserisci l’imbottitura con l’aiuto di un attrezzo adeguato (io uso il manico di un lungo pennello), quindi chiudi l’apertura e fissa il filo con un nodo sul retro.
3. Use the embroidered piece as a template to  cut out the back of the wreath. Pin and sew front and back wreath pieces together with blanket stitch, starting with the inner circle. Leave a 2 cm open gap and stuff it, using a proper stuffing tool (I use the handle of a long paintbrush). Sew up the gap and secure the thread with a knot at the back.
4. Per creare le foglie, piega uno scampolo di feltro a metà (sul lato lungo) e ritaglia un semicerchio. Ritaglia una ventina di foglie di forme e dimensioni diverse, tra i 3 cm e i 5 cm. Con la macchina da cucire, cuci le venature centrali delle foglie, con filo marrone e punti molto piccoli (1,5 mm). Per non sprecare tempo e filo, cuci le foglie in sequenza una dopo l’altra, senza tagliare il filo. Cuci le foglie alla ghirlanda con pochi punti a sopraggitto, alla base delle foglie.
4. Use scraps of felt to make the leaves. Fold each felt piece in half and cut a semicircle. Make about 20 leaves in different shapes and sizes, from 3 cm to 5 cm. Use the sewing machine to sew  a straight line on each leaf, in brown thread using tiny stitches (1.5 mm). Sew all the leaves in a row, without cutting the thread.





















5. Per creare il funghetto, ritaglia un cerchietto di feltro rosso, uno di feltro bianco e un gambo di feltro beige, usando le sagome di carta. Cuci assieme i due cerchietti, con filo rosso e punto festone. Lascia un’apertura di circa 1 cm, inserisci un po’ di imbottitura e chiudi con un piccolo nodo sul feltro rosso.
5. Use the toadstool paper templates to cut out a red circle, a white circle and a beige stalk. Sew the two circles together, in red thread using blanket stich. Leave a 1 cm opening to insert a bit of stuffing, then sew up the gap and secure the thread with a small knot on red felt.
Cuci assieme le estremità della sagoma di gambo, con filo beige a punto indietro (cuci a circa 2 mm dal bordo).
Backstitch the ends of the stalk together, in matching beige thread (keep a 2 mm seam allowance).
Chiudi il fondo con alcuni punti da parte a parte (vedi foto) quindi risvolta il gambo e imbottiscilo. Fissa il gambo al cappello con uno spillo e cuci le due parti assieme con filo beige e punto a sopraggitto, trapassando il gambo da parte a parte.
Sew the bottom of the stalk close, as pictured. Turn the stalk right side out and stuff it. Pin it onto the cap and whipstitch along the edge, across the stalk and into the cap (see picture).

Per aggiungere le perline, usa del filo bianco e fallo passare tra i punti  festone del cappello (tra il feltro rosso e quello bianco), tirando finché il nodo non scompare all’interno. Una volta cucite tutte le perline, fissa il filo con un piccolo nodo sul bordo del cappello, sul feltro bianco.
To add the beads, poke the needle with white thread  in between the blanket stitches of the cap and pull it to make the knot disappear inside the cap. After adding all the beads, secure the thread with a small knot on the edge of the cap, on white felt.


6. Usa il filo crochet rosso per appendere la ghirlanda e il funghetto al centro.
6. Use red crochet thread to hang the wreath and the tiny toadstool at the centre.

Ecco fatto! La ghirlanda autunnale è pronta per essere appesa alla porta di casa J
That’s it! Your autumn wreath is now ready to be hung of your front door J
Meraviglioso autunno a tutti!
Have a wonderful autumn!

{apri l'immagine in una nuova scheda/finestra e stampa le sagome mantenendo le dimensioni del file originali!}
{open the image in a new tab/window and print the templates keeping the original file size!}
Per favore, rispetta il mio lavoro e la mia creatività: se vuoi realizzare e pubblicare sul tuo blog un oggetto partendo da questo tutorial, sei gentilmente pregato/a di citarne la fonte con un link a questo post. La vendita di questo tutorial, di oggetti realizzati seguendo questo tutorial e la riproduzione per intero di questo tutorial su un altro sito sono espressamente vietate. Grazie!
Please, respect my work and my creativity: if you want to make an item from my tutorial or to blog about this project, remember to credit me and link back to this post. Do not reproduce my entire tutorial on your site. This tutorial is for non commercial use only. Thank you!

martedì 23 settembre 2014

Around the World Blog Hop

Un paio di settimane fa, la bravissima Ingrid del blog Sewing Lab  mi ha invitata a partecipare all’Around the World Blog Hop. Confesso che a tutta prima ho pensato “oh no, la solita catenazza di Sant’Antonio…” e già sentivo spuntare le prime pustoline da orticaria. Poi però, dopo aver spulciato un po' tra i vari blog partecipanti, letto i loro post, valutato la possibilità di essere in qualche modo d’ispirazione per chi volesse iniziare un proprio percorso creativo, ho deciso che sì, l’avrei fatto anch'io! E quindi ecco qui la mia intervista a me stessa, in perfetto stile marzulliano “si faccia una domanda e si dia una risposta”, con De Crescenzo che canta da Youtube in sottofondo.
A few weeks ago, the very talented Ingrid who blogs at Sewing Lab invited me to partecipate in the Around the World Blog Hop. I must admit I don’t usually like to do this kind of “games”, but after reading a few posts about it from other blogs, I thought that maybe I could be in some way inspirational for those who want to start their own creative path, so I said to myself “let’s do it!” Here are my answers.

A cosa sto lavorando? 
What am I working on?

Al momento, sto lavorando ai nuovi pattern natalizi. ADORO il Natale! E anche se quest’anno ho cominciato a dedicarmici relativamente tardi, il mio blocco da disegno è già pieno zeppo di schizzi e idee per nuovi design, alcuni completamente nuovi per me, altri invece delle “rivisitazioni” di cose già fatte.  Inoltre ho un paio di ordini personalizzati per dei baby name banner come questi qui (che al momento sono ancora in fase di progettazione), e poi c’è un nuovo tutorial in arrivo presto prestissimo, per celebrare l’inizio della mia stagione del cuore, l’autunno.
Right now I’m working on my new Christmas patterns. I LOVE Christmas! I’ve started the “festive crafting” relatively late this years, but my sketchbook is already full of sketches and ideas for new designs, some of them are completely new for me while others are “remakes” of things I’ve done in the past. I’m also working on a couple of custom made baby name banners like these, plus there’s a new tutorial that I’ll share here on the blog very soon, to celebrate my favourite season, autumn.



In che modo il mio lavoro si differenzia da quello degli altri del suo genere?
How does my work differ from others of its genre?

Ecco, l’originalità per me è molto, molto importante. Detto questo, non condanno assolutamente chi prende spunto o si fa ispirare da creazioni altrui per realizzare qualcosa di proprio, anzi! Non venderei i miei cartamodelli se pensassi il contrario. Però per me esprimere le mie idee, il mio gusto, beh, è fondamentalmente il fine ultimo del mio lavoro e il motivo stesso per cui lo faccio, oltre che ovviamente per l’intrinseco piacere del creare in sé. Credo – spero – di essere riuscita nel tempo a delineare un mio stile, originale abbastanza da rendermi facilmente riconoscibile.
Well, being original is very, very important for me. However, I do not blame those who get their inspiration for other people’s works, at all! I wouldn’t sell my patterns if I’d do. For me, being able to express my own ideas, my own taste, that is the most important thing and actually the first reason why I do what I do (and yes, also for the intrinsic pleasure of creating of course). In time I’ve tried to develope my own original style that hopefully is recognisable as mine.


Perché faccio ciò che faccio?
Why do I write/create what I do?

Ops, credo di aver in qualche modo risposto a questa domanda nella risposta precedente J Creare dà una soddisfazione grandissima, qualsiasi sia il tipo di creazione, il genere o la complessità, dal fare i biscotti allo scrivere un romanzo. Per me, creare è semplicemente una necessità; non saprei come fare senza.
Oops, I guess I’ve already answered to this question in the previous answer J Creating gives so much satisfaction, no matter the type, genre or complexity of the creation, from baking cookies to writing a novel. For me, creating is simply a necessity I just couldn’t live without.



Come funziona il mio processo creativo? 
How does my writing/creative process work?

Di solito, ogni progetto nasce in primo luogo sulla carta, e i miei lavori non fanno certo eccezione. Per carta intendo qualsiasi pezzo di carta in giro per casa: dal retro della bolletta non pagata al bugiardino delle pillole per il mal di testa. Eh sì perché l’ispirazione quando arriva arriva, mica chiede permesso! E il mio bel bloccone da disegno non sempre è a portata di mano.
Dopo lo schizzo, passo alla realizzazione delle sagome ovvero del cartamodello. Questo è un passaggio cruciale che può dare non poche difficoltà. Bisogna rispettare le proporzioni del disegno iniziale e affinché il risultato finale si avvicini il più possibile all’idea che se ne aveva in mente, è necessaria anche una certa capacità a “vedere” nella propria mente l’oggetto finito scomposto in tutte le sue parti, per capire come assemblarlo, come “costruirlo” nel modo migliore. Purtroppo non sempre un progetto che funziona perfettamente su carta risulta altrettanto perfetto una volta cucito, per cui a volte va abbandonato (e qui la frustrazione è massima) oppure ripreso in un secondo momento (sbollita la frustrazione) e modificato. 
Una volta pronte le sagome, passo alla parte forse più divertente di tutto il processo, ovvero la scelta dei colori e degli abbinamenti. A volte decido quali colori utilizzare già a partire dallo schizzo, ma più spesso seleziono la giusta palette a cartamodello già ultimato.
Usually, every project is born on paper and mine are no exception. And by paper, I mean any piece of paper I can find, from the back of a bill to the information leaflet of my headache pills. That’s right, inspiration can come any time with no warning! And sometimes my sketchbook is simply out of reach.
After sketching, I move on making the templates. This is a crucial step that can be quite tricky. You need to respect the proportions of the original drawing and you need to have the ability to “see” in your head the item you want to make divided in all its parts, so that you’ll know how to put it together the best way. Unfortunately, not every project looks as good “in person” as on paper, so sometime it should be abandoned (this is so frustrating) or restarted again later (when the frustration is gone) and properly modified.
Once the templates are finished I start what is probably the best part of the whole process: picking the colours. That’s always so much fun! Sometimes I decide the colours to use for a particular project as I’m sketching it, but most of the time I choose the right palette and the best colour combos after finishing the templates.



E ora, via alle nominations! Passo il testimone a Desi di My Muse Comes And Goes, Deb di The Crimson Rabbit, Elisa di Le cose piccinine e Elisa di Paper Leaf, che pubblicheranno il loro post sull'Around the World blog hop la prossima settimana. Non perdeteveli!
A presto!
And now, the nominees are: Desi of My Muse Comes and Goes, Deb of The Crimson Rabbit, Elisa of Le cose piccinine and Elisa of Paper Leaf, who'll share their post for the Around the World Blog Hop next week. Check out their lovely blogs!
See you soon!